Saturno germoglia un altro esagono strano, scienziati sconcertati

Un bizzarro vortice a forma di esagono si è formato sopra il polo nord di Saturno mentre l’emisfero nord del pianeta entra in estate, i dati della missione internazionale Cassini-Huygens sono stati rivelati. L’insolito vortice sta circolando centinaia di chilometri sopra le nuvole nello strato stratosferico dell’atmosfera del pianeta anellato, secondo un nuovo studio.

Leggi tutto “Saturno germoglia un altro esagono strano, scienziati sconcertati”

Buongiorno Kepler! Il veicolo spaziale per la caccia al pianeta della NASA si riattiva di nuovo

La corsa sulle montagne russe di Kepler continua.

Il telescopio spaziale Kepler della NASA , che ha scoperto più di 2.650 pianeti alieni fino ad oggi, si è risvegliato da un altro sonno e ha ripreso a fare osservazioni scientifiche, hanno annunciato oggi funzionari dell’agenzia (5 settembre 2018).

Leggi tutto “Buongiorno Kepler! Il veicolo spaziale per la caccia al pianeta della NASA si riattiva di nuovo”

Il meteorite più grande del Brasile sopravvive al fuoco

Dopo che un enorme incendio distrusse il Museo Nazionale del Brasile a Rio de Janeiro il 2 settembre 2018, il meteorite di Bendegó fu uno dei pochi artefatti rimasti relativamente intatti. Il meteorite è la più grande roccia spaziale mai scoperta in Brasile.

Credito: Leo Correa / AP / Shutterstock

 

Dopo che un incendio catastrofico è esploso domenica (2 settembre) attraverso il Museo Nazionale del Brasile, distruggendo molti dei 20 milioni di manufatti dell’istituzione , le meteoriti del museo sono state alcune delle poche reliquie rimaste in piedi.

Leggi tutto “Il meteorite più grande del Brasile sopravvive al fuoco”

Le due comete periodiche che potremo osservare nei prossimi giorni

In questi giorni gli astronomi stanno osservando due comete che si prevede possano essere abbastanza luminose da essere individuate con un binocolo e forse anche ad occhio nudo. Queste comete sono 21P / Giacobini-Zinner e 46P / Wirtanen.

 

La cometa 21P / Giacobini-Zinner ritorna nelle nostre vicinanze ogni 6,5 anni – da qui la “P” per “periodico” nella sua designazione. Si sta gradualmente rianimando perché si sta avvicinando all’orbita della Terra. Alla fine di questa settimana, una volta che la luce della luna piena e luminosa calerà, dovremmo essere in grado di vedere il debole oggetto verdastro sfocato con un binocolo o un piccolo telescopio .

Leggi tutto “Le due comete periodiche che potremo osservare nei prossimi giorni”

La Galassia Andromeda potrebbe aver mangiato il fratello perduto della Via Lattea!

La Galassia di Andromeda (M31) è il membro più grande dell’insieme di vicini galattici della Via Lattea, noto come Gruppo Locale. Con la massa di circa un trilione di soli , l’influenza gravitazionale di Andromeda è una forza da non sottovalutare. E secondo una nuova ricerca, nessuna galassia nel Gruppo Locale lo sa meglio di M32, una strana galassia satellite che orbita attorno ad Andromeda.

Leggi tutto “La Galassia Andromeda potrebbe aver mangiato il fratello perduto della Via Lattea!”

Gli umani possono vivere nello spazio senza impazzire? Comprendere la psicologia dell’esplorazione spaziale è cruciale mentre ci avventuriamo verso lo spazio

Il 5 maggio 1961, Alan Shepard divenne il primo americano nello spazio quando pilotò la capsula Mercury Freedom 7. Il suo viaggio sub-orbitale durò 15 minuti.

Leggi tutto “Gli umani possono vivere nello spazio senza impazzire? Comprendere la psicologia dell’esplorazione spaziale è cruciale mentre ci avventuriamo verso lo spazio”

Il telescopio Kepler messo in ibernazione dalla NASA: perché la caccia ai pianeti è a rischio

La NASA ha annunciato di aver ‘messo a dormire’ il telescopio spaziale Kepler, lo strumento che ha scoperto circa il 70 percento dei pianeti extrasolari. Il riposo forzato del cacciatore di esopianeti si è reso necessario poiché non si conoscono gli esatti quantitativi di carburante, che sono bassi. Il futuro della missione è a rischio.

Leggi tutto “Il telescopio Kepler messo in ibernazione dalla NASA: perché la caccia ai pianeti è a rischio”

Nelle regioni polari della Luna c’e’ ghiaccio in abbondanza

Sulla superficie della Luna c’è ghiaccio d’acqua in abbondanza: è nascosto nelle aree delle regioni polari che sono perennemente all’ombra e potrebbe essere usato come riserva d’acqua dagli astronauti delle future basi lunari. Lo indica la ricerca pubblicata sulla rivista dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti (Pnas) e coordinata da Shuai Li, dell’Istituto di geofisica e planetologia delle Hawaii.

Leggi tutto “Nelle regioni polari della Luna c’e’ ghiaccio in abbondanza”